sabato 7 giugno 2014

DOPO TANTA FATICA... MEGLIO PENSARE A QUALCHE COSA DI RILASSANTE

Non potevo certo lasciare che la polvere invadesse i nostri corpi ... troppi starnuti, troppi piedi sporchi e troppe, ma troppe cose in giro per casa!
A fatica, ma fortunatamente con l'aiuto di mia sorella e mio cognato, oltre che pulire tutte le finestre ho voluto aprire armadio dopo armadio e rimettere tutto in ordine !
ora mi vien da dire: una vera follia... ma poi  se ci ripenso... sono veramente contenta... e presto toccherà anche al mio armadio delle stoffe che oggi ho risparmiato insieme alla libreria perchè a breve entrambe troveranno un'altra collocazione in casa, un vero restyling.
Sono veramente stanca... allora meglio pensare a qualche cosa di rilassante dopo una doccia bollente ( quasi un controsenso in una giornata calda come questa)...  ho quindi chiuso gli occhi ed eccomi qui:

a piedi nudi nel parco...
cosa c'è di più rilassante di questo?
I miei pensieri sono tornati a qualche settimana fa quando per lavoro sono andata ad un convegno...
Vi chiederete: rilassante un convegno??? beh direi di si... una notte in albergo con un letto tutto tuo, dove nessuno  ti chiama nel pieno della notte perchè ha sente e vuole fare pipì... cena e pranzo già preparati e serviti... per una mamma QUESTO è RELAX!
In ogni caso al termine del convegno siamo andati a visitare il Parco Sigurtà ... e io me lo sono girata tutto a piedi nudi! ho fatto una vera è proprio CROMOTERAPIA E FITOTERAPIA!



ordine e pulizia e anche divertimento nella mia mente... anche ora che riguardo le foto!
guardate, non sembra che questo albero stia giocando a nascondino?


La delicatezza dei fiori e ...


  di una goccia d'acqua posata su una foglia...


la propensione verso il futuro...



 
ed infine un'analisi della propria vita: complessa ,articolata, intrecciata ben salda al terreno!


vi siete rilassati? io si ed ora vado a dormire.
ciao ciao a tutti. Elisa



giovedì 5 giugno 2014

I LAVORI CONTINUANO

Non voglio pensare e nemmeno vedere tutta la polvere che c'è per casa... sistemerò... prima o poi sistemerò...
La fortuna ha voluto che oggi, uno degli operai mi chiedesse una presa tripla???!!!
Beh andando alla ricerca di questo super oggetto sapete cosa ho trovato???
il mio cavetto USB... e di conseguenza ho potuto scaricare le ultime foto dalla macchina fotografica!
Questo mi permette di farvi vedere due collage molto semplici:

L'IMBOTTITURA

Prima utilizzavo la "spara punti", ora preferisco le vecchie e care spille. Il passaggio è stato dettato dal fatto che immancabilmente dimenticavo di rimuovere qualche punto qua e la... e questa cosa mi infastidiva molto.
Girando in internet e guardando i vari tutorial ho visto molte tecniche per fissare il top all'imbottitura, compresa una super colla spray... ma al momento io mi fermo al vecchio sistema: Pavimento... spille... fatica... e mal di ginocchia!!!
Si dice che c'è un tempo per tutto e anche io, passo dopo passo mi adeguerò a soluzioni forse più semplici.

IL RETRO IL BINDING E IL PACCO REGALO


Ed infine posso dire di esser soddisfatta!
Ora mi hanno commissionato un regalo per un matrimonio... da preparare in 15 giorni... di certo non una trapunta.
Vi terrò aggiornate.

P.s. ho chiesto di inviarmi una foto del mio lavoro arrivato a destinazione... ed ecco il risultato!

ciao ciao


mercoledì 4 giugno 2014

QUANDO I LAVORI DI CASA TI PERMETTONO DI FERMARTI...

Assurdo dell'assurdo, per avere un po' di tempo per me e per aggiornare il mio blog ho dovuto aspettare che una squadra di uomini entrasse in casa mia ed iniziasse a cambiare tutte le finestre!!!
Ebbene si quest'anno spese speciali per sistemare casa!
Ora sono qui appartata in un angolino con il portatile in mano e, mentre tutto il resto del mondo lavora io cerco di aggiornare il mio blog!
Volevo raccontarvi dell'ultima coperta che mi  è stata commissionata e che ho consegnato pochi giorni fa.
La coperta era per il piccolo Lorenzo.

LA PROGETTAZIONE E L'ASSEMBLAGGIO

La cosa importante era capire i colori, e decidere il blocco base da inserire nel progetto, ed è nato così il mio "progetto log cabin"



Durante tutta la lavorazione, i miei bambini mi hanno seguito con interesse, in modo particolare Ester che ha ripreso anche nei suoi disegni "della mamma" i colori della coperta.


E' stato divertente assemblare il tutto  infatti l'effetto d'insieme  aveva il suo perchè!!!


Volete che vi mostri l'effetto finale?
Eccolo...


Appena riesco a scaricare le altre foto vi mostro le fasi successive dell'imbottitura e della quiltatura... RIGOROSAMENTE a mano!
Chissà se in questo marasma di scatoloni, mobili spostati finestre vecchie e nuove riuscirò a recuperare il mio cavetto usb!!! Aiutoooooooooooooooo!